top of page

Nutrizione per il puledro e il giovane cavallo in crescita

Lo sviluppo e la crescita del corpo del puledro e del giovane cavallo influenzano le prestazioni del cavallo in età adulta. Il fattore più influente per lo sviluppo fisico sono i geni del cavallo. Tuttavia, i nutrienti della dieta influenzano anche lo sviluppo e la crescita del corpo 1. Una dieta equilibrata supporta la crescita e lo sviluppo e quindi previene i problemi ortopedici causati da una carenza o un eccesso di nutrienti, che influiscono sul benessere del cavallo 2.


Durante i primi mesi, il puledro riceve i nutrienti necessari attraverso il latte della cavalla. Il primo alimento che il puledro riceve dopo la nascita è il colostro della cavalla. Il colostro contiene energia, sostanze nutritive e componenti importanti per costruire il sistema immunitario del puledro al fine di difendersi da possibili germi 3. È importante che il puledro ingerisca il colostro il prima possibile dopo la nascita perché il metabolismo nel corpo è elevato ma il puledro non ha riserve fisiche per fornire energia al corpo 4. Inoltre il periodo in cui la fattrice produce colostro è breve e la composizione del colostro cambia entro 12 ore dalla nascita del puledro 3.


| "I nutrienti della dieta influenzano anche lo sviluppo e la crescita del corpo."


Entro i primi trenta giorni dalla nascita, i puledri guadagnano tra 1,3 e 1,5 kg/giorno di peso corporeo 5. L'energia della dieta è importante per il mantenimento del corpo e del peso, l'energia fornisce anche supporto nella crescita del corpo 6. Amino gli acidi, che derivano dalle proteine ​​della dieta, sono i mattoni più importanti per lo sviluppo e la crescita del puledro 6. Le proteine ​​sono importanti, ad esempio, per la formazione del collagene, un componente importante per lo sviluppo delle articolazioni e per gli enzimi necessario per lo sviluppo dei tessuti del corpo 6. I minerali e gli oligoelementi calcio, fosforo, rame, zinco, manganese e le vitamine A, D ed E sono importanti soprattutto per lo sviluppo delle ossa e delle articolazioni 6. Quando il puledro ha circa due mesi, solo il latte della cavalla non soddisfa i bisogni nutritivi ed energetici del puledro. Gli studi dimostrano che quando il puledro ha circa 2 mesi, l'assunzione di foraggio grezzo aumenta e l'assunzione di latte di cavalla diminuisce.7 Di conseguenza, la flora intestinale è in grado di convertire le fibre del foraggio grezzo in acidi grassi volatili intorno ai 2 mesi di età fornire energia al corpo 7,8.


Per fornire al puledro la giusta quantità di proteine, energia, vitamine e minerali, la dieta può essere integrata con un pellet per puledro, appositamente formulato per sostenere la crescita e lo sviluppo del corpo. È anche importante che il puledro abbia accesso a foraggi grossolani sufficienti 9. I concentrati devono essere introdotti gradualmente al puledro per prevenire rapidi scatti di crescita 3. Se al puledro viene offerto troppo concentrato troppo velocemente e la quantità di energia e proteine ​​dalla dieta supera il fabbisogno, ciò può provocare rapidi scatti di crescita che possono influenzare il sviluppo delle ossa che può portare a malattie dello sviluppo ortopedico 3,10. Tuttavia, una carenza di nutrienti influisce anche sulla crescita e sullo sviluppo del corpo 3. Si consiglia pertanto di valutare regolarmente il punteggio di condizione corporea del puledro. Il BCS può essere utilizzato come strumento per monitorare la quantità di energia disponibile dal mangime, in modo che la dieta possa essere regolata in caso di eccesso o carenza di energia dal mangime 3.


Quando il puledro ha circa 6 mesi, può essere svezzato dalla cavalla. Poiché lo svezzamento del puledro può essere vissuto come stressante, è importante monitorare il peso e la crescita del corpo. A causa dello stress, il peso del puledro può diminuire troppo rapidamente e quindi influire sulla crescita. mangime che viene somministrato dopo lo svezzamento, il peso corporeo diminuisce meno rapidamente. Dopo lo svezzamento, la dieta del puledro si basa su foraggi grossolani e concentrati di alta qualità per fornire al puledro i nutrienti importanti per l'ulteriore crescita e sviluppo del corpo12.


La taglia adulta del cavallo viene raggiunta tra i 5 ei 7 anni. La nutrizione influenza principalmente la crescita e lo sviluppo del corpo durante i primi due anni 6. È quindi importante controllare regolarmente se i fabbisogni nutrizionali del giovane cavallo corrispondono ai nutrienti disponibili dalla dieta. Se questo non corrisponde, si consiglia di adeguare la razione alle esigenze del cavallo. In breve, una dieta appropriata per sostenere la crescita e lo sviluppo del corpo del puledro ottimizza il benessere e le prestazioni del cavallo adulto.



Riferimenti

1. Hunka, M. M., Cordeiro Manso, H. E. C. da C., Bernardo, R. B., da Silva, E. R. R., Ferreira, L. M. C., & Manso Filho, H. C. (2014). Sviluppo e composizione corporea dei puledri Quarter Horse durante l'allattamento. Giornale aperto di medicina veterinaria, 4(11): 277-280. 2. Glade, MJ e Belling, TH (1984). Metabolismo, morfologia e composizione biochimica della cartilagine del piatto di accrescimento nei cavalli sovra e sottonutriti. Crescita, 48(4): 473-482. 3. Becvarova, I., & Buechner-Maxwell, V. (2012). Nutrire il puledro per la salute immediata ea lungo termine. Rivista veterinaria equina, 44(41): 149-156. 4. Kinsella, HM, Hostnik, LD e Toribio, RE (2022). Fisiologia energetica endocrina, fisiopatologia e nutrizione del puledro. Giornale dell'American Veterinary Medical Association, 260(3): 83-93. 5. Buechner-Maxwell, VA (2005). Supporto nutrizionale per i puledri neonati. Cliniche veterinarie del Nord America - Pratica equina, 21(2): 487-510. 6. Staniar, WB (2013). Capitolo 12 - Nutrire il cavallo in crescita. In Geor, R. J., Harris, PA, & Coenen, M., (Eds.). Equine applicata e nutrizione clinica. Saunders Elsevier: Cina. 7. Crowell-Davis, SL, Houpt, KA, & Carnevale, J. (1985). Comportamento alimentare e abbeveratoio di fattrici e puledri con libero accesso al pascolo e all'acqua. Giornale di scienze animali, 60(4): 883-889. 8. Faubladier, C., Julliand, V., Danel, J., & Philippeau, C. (2013). Capacità batterica di degradazione dei carboidrati nelle feci del puledro: cambiamenti dalla nascita al pre-svezzamento e impatto dell'integrazione materna con prodotti alimentari fermentati. Giornale britannico della nutrizione, 110(6): 1040-1052. 9. Grace, ND, Pearce, SG, Firth, EC e Fennessy, PF (1999). Concentrazioni di macro e microelementi nel latte di fattrici purosangue alimentate al pascolo. Giornale veterinario australiano, 77(3): 177-180 10. Staniar, WB (2010). Collegamento di energia alimentare e sviluppo scheletrico nel cavallo. Revista Brasileira de Zootecnia, 39: 138-144. 11. Hoffman, RM, Kronfeld, DS, Holland, JL, & Greiwe-Crandell, KM (1995). La dieta pre-svezzamento e il metodo di svezzamento in stalla influenzano la risposta allo stress nei puledri. Giornale di scienze animali, 73(10): 2922-2930. 12. Ralston, SL (1997). Nutrire il puledro in rapida crescita. Giornale di scienza veterinaria equina, 17(12): 634-636.

Comments


bottom of page