top of page

Alimentazione della cavalla in gravidanza e in lattazione

Aggiornamento: 15 feb

La stagione dei puledri è un periodo impegnativo per gli allevatori. Prima della gravidanza e durante il periodo di gestazione e di allattamento è importante sostenere il più possibile la cavalla. Per sostenere e mantenere il corpo, ma anche per la crescita del puledro, il fabbisogno nutrizionale della cavalla aumenta negli ultimi mesi di gravidanza. Durante il periodo di allattamento, la cavalla deve mantenere sia se stessa che il puledro, rendendo importante un'alimentazione sufficiente e corretta.


Alimentazione durante la gravidanza


Alimentazione durante la gravidanza

Durante la gravidanza, il fabbisogno nutrizionale giornaliero della cavalla aumenta. Questi nutrienti sono importanti non solo per il mantenimento del corpo della cavalla, ma anche per lo sviluppo e la crescita del puledro 1. A partire dal quinto mese, la cavalla ha un fabbisogno energetico e proteico più elevato che aumenta durante la gravidanza. Soprattutto negli ultimi tre mesi di gestazione, la cavalla ha un elevato fabbisogno di sostanze nutritive 2. Questo perché il puledro cresce più rapidamente del normale. Questo perché il puledro cresce maggiormente negli ultimi tre mesi di gestazione.


Il peso corporeo della cavalla aumenta gradualmente durante la gravidanza. Un aumento durante la gravidanza è normale, tuttavia è importante evitare di accumulare troppo tessuto adiposo in eccesso. D'altra parte, anche una cavalla troppo magra non è desiderabile. È quindi importante monitorare il peso corporeo e il suo aumento o diminuzione durante la gravidanza. Questo è importante non solo durante la gravidanza, ma anche prima. Le ricerche hanno dimostrato che il peso corporeo può avere un effetto sulla fertilità della cavalla 3. Si raccomanda quindi di monitorare le condizioni corporee e il peso della cavalla utilizzando il Body Condition Schema (BCS) 4.


I nutrienti energia e proteine sostengono l'organismo durante gli ultimi mesi di gravidanza e promuovono la crescita del puledro 2. Tuttavia, un eccesso di questi nutrienti non provoca uno scatto di crescita o un puledro più grande alla nascita 5. La BCS della cavalla aumenterà il peso del puledro. Il BCS della cavalla aumenterà, ma le dimensioni del puledro non aumenteranno ulteriormente. È quindi importante alimentare la cavalla in base al suo fabbisogno giornaliero.


Il fabbisogno di vitamina A ed E della cavalla aumenta durante tutta la gravidanza. Il fabbisogno di calcio e fosforo, due minerali importanti, tra l'altro, per la crescita delle ossa e lo sviluppo del puledro, aumenta solo dopo il 7° mese di gestazione 1. Da quel momento in poi, quindi, è essenziale alimentare la cavalla secondo il suo fabbisogno giornaliero. Da quel momento in poi, è quindi essenziale soddisfare le esigenze della cavalla e aumentare il suo apporto di minerali. In caso contrario, la cavalla libererà le riserve del proprio corpo per fornire comunque al puledro una quantità sufficiente di calcio e fosforo 2. Se la razione contiene una quantità insufficiente di energia e proteine, l'organismo demolisce il tessuto muscolare e adiposo, causando la perdita di muscolatura e di peso della cavalla.


Programma di alimentazione di una cavalla gravida

Il foraggio costituisce la base di ogni razione ed è quindi importante anche per la cavalla gravida. Sono disponibili diversi tipi di foraggio grezzo (erba, fieno, ecc.), ma la qualità e la quantità di sostanze nutritive contenute nel tipo di foraggio grezzo possono essere diverse. È importante fornire alla cavalla foraggio grezzo della migliore qualità. Per determinare la qualità del foraggio grezzo, è possibile effettuare un'analisi del foraggio grezzo. Se ciò non è possibile, la qualità può essere stimata anche in base all'odore, al colore, alla quantità di polvere o di altra sporcizia contenuta nel foraggio grezzo e alla consistenza del foraggio grezzo 7.


Poiché il fabbisogno giornaliero di nutrienti della cavalla non cambia durante i primi mesi di gestazione, non è necessario modificare la quantità di concentrato somministrato. Se la cavalla si muove poco o per niente, una quantità sufficiente di foraggio grezzo combinata con un supplemento di vitamine e minerali è sufficiente a fornire alla cavalla il suo fabbisogno giornaliero 2. Se la cavalla si muove attivamente, allora la quantità di concentrato somministrato non deve essere modificata. Se la cavalla si muove attivamente, l'aggiunta di concentrati supplementari è importante come supplemento alla razione per fornire alla cavalla nutrienti sufficienti 3.


Programma di alimentazione di una cavalla in lattazione

Come durante la gravidanza, anche nel periodo della lattazione è importante disporre di foraggio di qualità sufficiente. Il foraggio grezzo di alta qualità non solo è più appetibile per il cavallo, ma contiene anche più nutrienti importanti per la cavalla in lattazione. In questo periodo è spesso disponibile anche l'erba fresca, che contiene molti nutrienti.


Poiché il foraggio grezzo non contiene abbastanza nutrienti per fornire alla cavalla in lattazione il suo fabbisogno giornaliero, la razione della cavalla viene integrata con concentrati e supplementi 9. I mangimi concentrati contengono energia, proteine, vitamine e minerali che colmano le carenze della razione di foraggio grezzo. Inoltre, i concentrati contengono diversi nutrienti che forniscono alla cavalla diversi tipi di energia. Ad esempio, i concentrati contengono amido, grassi e fibre, tutti elementi che vengono digeriti in modo diverso dall'organismo e che forniscono alla cavalla forme di energia a lungo e a breve termine.


Per integrare la razione della cavalla con energia supplementare durante il periodo di lattazione, l'olio di semi di lino è una buona opzione e fonte di energia da aggiungere alla dieta. Soprattutto per le cavalle che hanno difficoltà a mantenere il peso, l'olio di semi di lino è l'aggiunta ideale alla razione. L'olio di semi di lino di Synovium è un olio vegetale e contiene il giusto equilibrio di acidi grassi Omega-3 e Omega-6. Gli acidi grassi contenuti nell'olio di lino offrono alla cavalla una fonte di energia a lungo termine, poiché vengono metabolizzati lentamente dall'organismo. Di conseguenza, l'olio di semi di lino Synovium fornisce energia supplementare senza l'aggiunta di troppi zuccheri e amidi.


Poiché soprattutto nelle prime settimane del periodo di lattazione il fabbisogno della cavalla è più elevato, i concentrati di base non sono sufficienti a fornire alla cavalla energia, proteine, vitamine e minerali sufficienti. Invece dei normali concentrati, si può quindi scegliere un pellet per cavalle o un integratore di vitamine e minerali per fornire alla cavalla una dieta equilibrata. Synovium Prefit è un integratore di vitamine e minerali che contiene le vitamine e i minerali essenziali ed è un'ottima aggiunta alla dieta della cavalla gravida o in lattazione.


Poiché una buona alimentazione e la somministrazione di nutrienti corretti nella giusta quantità sono importanti per la cavalla ma anche per il puledro, è consigliabile chiedere consiglio a un nutrizionista prima o durante il periodo di gestazione e allattamento.

 

Riferimenti


1. Robles, M., Hammer, C., Stanair, B., Chavatte-Palmer, P. (2021) Nutrition of Broodmares.

Veterinary Clinics of North America: Equine Practice, 37(1):177-205.

2. Lawrence, L.M. (2013) Chapter 11 - Feeding stallions and broodmares. In: Geor, R.J.,

Harris, P.A., & Coenen, M., (Eds.). Equine Applied and Clinical Nutrition. Saunders

Elsevier: China.

3. Morley, S.A., Murray, J.A. (2014) The Effects of Body Condition Score on Reproductive

Physiology of the Broodmare: A Review. Journal of Veterinary Science, 34(7):842-853.

4. Carroll, C.L., Huntington, P.J. (1988) Body condition scoring and weight estimation of

horses. Equine Veterinary Journal. 1988;20(1):41-45.

5. Kubaik, J.R., Evans, J.W., Potter, G.D., Harms, P.G., Jenkins, W.L. (1988) Parturition in the

multiparous mare fed to obesity. Journal of Equine Nutrition, 8(2):135-140.

6. Mitchell, B. (2015) Feeding the pregnant mare. Equine Health, (26):12-15.

7. Harris, P.A., Ellis, A.D., Fradinho, M.J., Jansson, A., Luthersson, N., Santos, A.S., Verveurt,

I. (2016) Review: Feeding conserved forage to horses: recent advances and

recommendations. Animal, 11(6):958-967.

8. Gibbs, P.G., Potter, G.D., Blake, R.W., McMullan, W.C. (1982) Milk Production of Quarter

Horse Mares During 150 Days of Lactation. Jounral of Animal Science, 54(3):496-499.

9. Donoghue, S., Meacham, T.N., Kronfeld, D.S. (1990) A Conceptual Approach to Optimal

Nutrition of Brood Mares. Veterinary Clinics of North America: Equine Practice, 6(2):373-

391.

 


Comments


bottom of page